giovedì 26 marzo 2009

(restando lontano, nel silenzio)

magari glielo dico. no?



Voglio respirare lentamente il tuo profumo
e non so se risvegliarti.
Ho dormito poco per sognarti all’improvviso
e non ho sognato niente.

Esco per lasciarti libera di sopravvivere,
per immaginare che l’attesa è un incantesimo

Non vedi che mi arrendo
Non capisci che lasciandoti andare, potrai desiderare, riconquistarti e perderti

Perché non vedi che ti attendo,
ti proteggerò restando lontano, nel silenzio, nel silenzio

Nel silenzio i tuoi vestiti ballano.
Poi sorpresi dalla luce cadono con una grazia irreale
Irreale, Irreale

Ma io devo ritornare a camminare verso ciò che non so,
anche se ieri ti ho sentito respirare in ogni cosa che ho desiderato

Esco dal tuo corpo con un gesto impercettibile,
per immaginare che l’attesa sia incantevole

Non vedi che mi arrendo
Non capisci che lasciandoti andare potrai desiderare, riconquistarti e perderti

Perché non vedi che ti attendo,
ti proteggerò restando lontano, nel silenzio.

Nel silenzio


Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...