mercoledì 30 settembre 2009

porta porteeeese

In diretta dalla terrazza che sta dietro il palco di 'O Scià, cioè da qua




posso dirvi che:

Baglioni non molla un attimo, è sempre sul pezzo ed è davvero inattaccabile.
quando poi mi fa 'E tu' ho un sussulto, ma cerco di mantenere il tono che mi sono data fino ad ora. Ma sono romantica nell'animo: mare, vento, bicchiere - il quarto - di bianco - gente, applausi e canzone d'amore. A posto così.

La Cuccinotta è bella quanto un po' insipida. Detto ciò, fa l'attrice e non la presentatrice, per cui la si perdona.

Montesano. Enrico Montesano.
Inutile. Completamente inutile.
Parla con una facile banalità da far rabbrividire.
"vi devo fare un annuncio: sono eterosessuale", e tutti: "Bravo".
Ma bravo de che???
"Non sono di sinistra. Non sono nemmeno di destra. Direte voi, sei del centro. Nemmeno. Ma perché bisogna essere per forza di qualcosa?"
Perché si, cazzo!
"Io non vado a fare l'opinionista in tv, dove ti pagano per dire qualsiasi cosa. Non ho fatto una linea di abbigliamento, non ho inventato un profumo. Sono anni che la i giornali di gossip non mi paparazzano..."
Embe'?
Giuro, inutile. Frustrato, fallito.
punto e stop.


La serata finisce con lui, anche se vista l'ora mi sa che continuerà a dire cazzate ancora per un po'.
poi... le altre sere c'è l'aftershow, dove si cena con gli artisti.
stasera no. stasera festeggiano con un party privato il compleanno di Panariello.

Non mi dispiace, almeno vado a nanna.
E ora bevo ancora un po'.
In scaletta è previsto ancora un po' di Baglioni dei vecchi tempi, mi coccolerò con quello.


ps. un aneddoto divertente della giornata:

sono in macchina con un giornalista che ho conosciuto a lampedusa il giorno stesso e che mi da un passaggio per andare in camera a cambiarmi.
mi chiede del mio lavoro, come ho iniziato e parliamo di un po' di artisti.
gli dico che una volta ho intervistato morandi e che è stata una cosa simpatica.

nemmeno il tempo di finire la frase che il giornalista sta già chiamato 'il suo amico' gianni.
"pronto gianni", tutto con un accento romagnolo assurdo, "ma ciao, come stai ti disturbo? no niente, volevo dirti che sono qui con una simpaticissima giornalista di ... che dice che ha fatto con te l'intervista più bella"

ma io, non ho detto così.

"si si, dice che sei stato straordinario...", poi rivolgendosi a me, domanda, facenno anche il classico cenno con la mano di chi non si ricorda qualcosa: "scusa, ti chiami?"

l'avrei ammazzato.
primo, chi ti ha chiesto di chiamare morandi.
secondo, perché mi deve far fare la figura dell'ultima degli stronzi, così, aggratis.
terzo, te l'ho detto un minuto prima come mi chiamo!

gli dico scocciata il mio nome.
lui farnetica ancora qualcosa e dice "si si certo, te la passo".

mi passa morandi al telefono.
scuoto la testa, mi sembra una scenetta davvero inutile.
cosa dico a Morandi? e lui a me cosa dice?
ma soprattutto, perché?????

rispondo: "buonasera, si si sono qui con il suo amico..."

tocca a me. mi giro verso il giornalista e gli dico:
"scusa, hai detto che ti chiami?"

tiè!

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...