martedì 23 febbraio 2010

ti telefono o no, chissà chi vincerà?

23-02 Zanetti, su Rockol.it

Il vaso di Pandora è stato scoperchiato questa mattina da un articolo di Gigio Rancilio apparso sul quotidiano Avvenire: secondo i dati raccolti per mezzo del televoto, il trio composto da Pupo, Emanuele Filiberto di Savoia e Luca Canonici sarebbe stato in testa alla graduatoria durante la quinta serata del Festival, almeno fino a poco prima della fase finale che ha poi incoronato Valerio Scanu come vincitore della sessantaseiesima edizione del Festival della Canzone Italiana. Stando ai tabulati delle rilevazioni di televoto, alle 23 e 12 di sabato notte, Pupo, Emanuele Filiberto e Luca Canonici per i televotanti avevano vinto il Festival di Sanremo, con 212.482 voti, pari al 32,95% di tutte le preferenze espresse dal pubblico, seguiti da Scanu con 110.029 voti, e da Marco Mengoni con 39.478. Poi, il repentino ribaltone ha luogo tra le 23 e 39 e le 00 e 32, in concomitanza con la raccolta di preferenze per la finalissima: in poco più di 50 minuti Scanu vince con 235.105 televoti, pari al 37,01% dei votanti (nello specifico, 56.066 voti dai fissi, 180.039 dai cellulari), Pupo e il trio ne raccolgono 113.284 dai telefoni fissi e 100.582 dai cellulari per un totale di 213.866 (pari al 33,53%) e Marco Mengoni – classificatosi terzo - ne riceve 34.866 dai telefoni fissi e 153.047 dai cellulari, per un totale di 187.913, pari al 29,46% dei voti. E' interessante osservare gli incrementi relativi nelle preferenze tra semifinale e finale: Pupo e compagni raccolgono soltanto 1.384 voti in più rispetto all'ultima fase eliminatoria, mentre Valerio Scanu ne raccoglie ben 96.517 in aggiunta a quelli già accumulati prima.
Meno disparità nei risultati per quanto riguarda i rilevamenti nella sezione "Nuova generazione": la graduatoria finale vede primo Tony Maiello (con 15.623 voti), seconda Jessica Brando (con 11.507 voti), terza Nina Zilli (con 9.904 voti) e quarto Luca Marino (con 7.550 voti).
Non è ovviamente tracciabile l'origine del televoto, anche se - come ribadisce Ettore Livini su Repubblica - il sistema informatico atto a elaborare le classifiche in base alle preferenze espresse (nel caso dell'ultima edizione del Festival di Sanremo, la Amuser per la telefonia fissa e la Neo Network del gruppo De Agostini-Magnolia per quella mobile) "taglia" in automatico i voti provenienti da una singola cella telefonica, mettendo così fuori gioco l'eventuale ricorso a call center.
Di certo, per ora, ci sono i 2.705.212,50 euro raccolti tramite 3.606.950 televoti espressi al prezzo di 0,75 euro a voto.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...