mercoledì 26 gennaio 2011

intolleranze /9

non penso che guidare a Milano sia tanto difficile e complicato, tant'è, ci dev'essere qualcuno che la pensa diversamente.
se devi andare a destra stai sulla destra.
se trovi uno con le quattro frecce fermo in doppia fila non lo superi a caso, ma metti la freccia per avvisare quello dietro e quello della corsia accanto che lo stai per fare.
se arrivi in prossimità di un incrocio grande (chennesò, cinque giornate, porta romana, quelle robe lì insomma...) regolato da semaforo e da delle belle frecce disegnare a terra, non ci vuole molto a capire che se devi andare dritto e per saltare la coda  ti metti in coda a quelli che girano a sinistra, ti suchi tutto il semaforo.
se siamo fermi in cinque auto in coda, magari è perché stanno passando dei pedoni sulle strisce, e se superi tutti mettendo il turbo, quando arrivi a un metro dalla vecchina con le borse della spesa, so' cazzi tua!
alla rotonda, se devi andare dritto stai sulla corsia più a destra, così non intralci che invece alla rotonda deve prendere la terza uscita.


e poi: ma la volete smettere di mettere 'sti cavolo di 'bebè a bordo' con la foto di vostro figlio di quattro mesi?
fa vomitare! fa schifo! è tamarro! è di cattivo gusto andare in giro con la foro di un bebè, tuo figlio poi, attaccato sulla macchina! e giuro, lo giuro davanti a voi, amici telespettatori che mi state ascoltando, che al prossimo papà che incontro e che mi mostra il suo bel triangolo-pericolo con la foto del pupo, lo mando a 'fanculo.
dovesse essere anche mio fratello.
dovessi essere anche tu, lettore.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...