venerdì 11 marzo 2011

stanno tutti bene

anzi, benone, direi. oggi me la sono presa morbida, stamani ho lavorato da casa, con I. che mi ha portato un'ottima colazione a letto e con ancora il caldo del piumone e baci bagnati.

mi sono ricordata di essermi dimenticata di raccontarvi la mia giornata di domenica scorsa.
il buon luca ci ha invitati a casa dei suoi, a Domodossola (che io conoscevo già, ma mi sono resa conto che per molti è solo la D di Domodossola...) per una merenda casereccia a base di bagna cauda.
che spettacolo: TOPINAMBUR, peperoni, cavolfiori, barbabietole, finocchi, sedano, i cardi gobbi di nizza no perché sono verdura da 'gelata' e visto che non ha 'gelato' abbastanza era meglio non prenderli, rapanelli, broccoli, cavolini etc., tutto quando da immergere in uno squisito intingolo di acciughe, burro e aglio.



eravamo io, I., il prof, il cinese e la riccia, direi tavolata più che degna di una bella giornata.
la taverna in cui ci ha accolti il padrone di casa ci è sembrata da subito stupenda, con una grande stufa come quelle di una volta, con su una teiera antica e una credenza con dentro di tutto, dai liquori, ai bicchieri, ai piatti. fuori, un giardino nel quale perdersi, a più livelli, con puzzola, il gatto a pelo lungo bellissimo che gironzolava beato, che ci si perde sopra e sotto.

ovviamente foto del Torino e cimeli ovunque. evvabbe'.

nel pomeriggio i genitori del Nostro ci hanno invitati al circolo degli alpini a mangiare polenta, salama, gorgonzola e lenticchie... che fai, gli dici no?
e così, alle 17, abbiamo rimesso le gambe sotto al tavolo del circolino e via, il tutto annaffiato da un Bonarda frizzantino da fare invidia al miglior Montepulciano.

In auto ho preso io il volante, I. era decisamente provato. la strada è scivolata via lisca, specie con i numero6 in sottofondo e la mia voce canterina.

bene, domenica scorsa è stata una gran bella giornata, una di quelle cose che ti aiutano bene a iniziare la settimana (infatti...).

il resto delle giornate, ad oggi, è trascorso in modo sereno.
in redazione mi sto occupando di un nuovo progetto che mi permetterà di parlare di artisti che mi piacciono molto e che ho il piacere di conoscere di persona, per cui sono tranquilla e oserei dire quasi stimolata.
al pub tutto bene, anche se il mio spirito di osservazione dovrebbe avere una valvola di sfogo immediata, tipo andare diretto a questo blog e stampare scritte tutte le cose che mi vengono in mente e che lì per lì mi sembrano anche divertenti, solo è che quando ci ripenso per scriverle, la bellezza del momento e l'ironia dell'attimo scompaiono.

domani giornatona: al mattino sveglia presto per visita al museo del grande torino perché ospita la mostra di gigi meroni, e poi allo stadio a vedere torino - livorno... per me è un derby in casa, praticamente.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...